Cos'e` la propoli? Quali sono i suoi benefici?

La propoli è resina metabolizzata dalle api. E’composta principalmente da resina e cera, ma contiene circa 150 sostanze biochimiche diverse, la cui sinergia è alla base delle sue proprietà. Viene usata dalle api come disinfettante delle cellette e come materiale sigillante.

Sin dall’antichità fu conosciuta e utilizzata come medicinale ma in occidente l’interesse per la propoli si risvegliò intorno al 1970, soprattutto grazie agli studi del dott. Aagard, che nel 1974 pubblicò "The natural product  propolis", dopo lunghe ricerche che coinvolsero oltre 50.000 persone in tutta la Scandinavia. Il dott. Chauvin, medico e professore alla Sorbona, collaborò poi con Aagard. I loro studi confermarono le proprietà terapeutiche della propoli. Altri studi si aggiunsero, come quelli di Ray Hill, rinomato erborista inglese e di J. Kaal, apicoltore olandese.

Gradualmente la propoli viene riconosciuta come potente medicina naturale e dalle ricerche degli ultimi trenta anni si è avuta la conferma delle seguenti proprietà farmacologiche della propoli:

  • anestetico e analgesico
  • antiallergico
  • antibiotico
  • fungicida
  • anti infiammatorio
  • antiossidante e conservante
  • antivirale e stimolante delle difese immunitarie
  • anti radioattivo

Uno dei modi più usuali per utilizzare la propoli è la tintura madre, alcoolica o glicerica.

Viene utilizzata per uso esterno o interno, in gocce o con miele.

Alcuni studiosi prevedono che la propoli assumerà un ruolo sempre più importante in medicina e forse potrà contribuire a superare la grave crisi data dalla resistenza dei batteri ai farmaci antibiotici.

 

(Per saperne di più: J.FEARNLEY, ”Propoli, l’antibiotico naturale”, Macroedizioni)